Birrovagare: la nuova forma di turismo

Birrovagare la nuova forma di turismo
Il turismo è un settore in continuo movimento ed il termine birrovagare lo dimostra al 100%.Se ti stai chiedendo cosa s’intende con la parola “birrovagare” sappi che dovrai abituarti a sentirla.“Birrovagare” indica una nuova modalità di turismo che ha a che fare, come puoi ben intuire, con la birra.In pratica, sta nascendo una vera tendenza al viaggiare e girovagare alla ricerca delle birre più buone e strane al mondo.Se una volta ci si accontentava di scoprire i migliori luoghi dove bere la birra a Roma, a Milano, a Torino od in qualche altra città italiana vicina, ora si vuole puntare anche all’estero e creare dei veri e propri itinerari fatti a misura di boccale.Se la cosa ti sta incuriosendo sei capitato proprio nel posto giusto.Andiamo a scoprire insieme questa nuova forma di turismo.

Birrovagare: caratteristiche e modalità

Da sempre la bellezza di un paese non è fatta solo dai suoi monumenti e dalla sua storia, ma è composta anche dai suoi piatti culinari tradizionali.C’è poco da fare: una bella tavola ricca di pietanze succulenti conquista sempre il cuore di tutti.Esiste, infatti, ormai da tempo, anche il turismo gastronomico in cui il turista ama partire e scoprire una città anche attraverso i piatti tradizionali.E d’altronde è anche del tutto corretto perché, è proprio dalle materie prime che si può assaporare al meglio il cuore di un luogo.A braccetto con questa filosofia si sta sviluppando sempre di più anche un altro tipo di corrente turistica: il turismo della birra, detto anche birrovagare.Ma quali sono le caratteristiche di questa attività? Come si può organizzare un itinerario perfetto? Ora andiamo ad analizzare tutto insieme.

Birrovagare: la tradizione

Alla base di questa nuova forma di turismo c’è sicuramente il rispetto per la tradizione.Infatti, già da qualche anno si è vista una grande crescita del consumo della birra artigianale.È ben noto, ormai, di come essa sia sicuramente più sana, più nutriente e soprattutto più buona.Da questo parte il rispetto per la tradizione e per il birrificio artigianale che lavora dietro al tutto con passione e dedizione.Questo concetto, in pratica, ha portato a dirsi “Perché non partire ed andare a scoprire la terra di origine di questa birra meravigliosa?”.Una semplice idea ma che ha dato vita ad una vera e propria tendenza.Ecco qualche dato per farti comprendere meglio il tutto:
  • il 24% dei turisti italiani si definisce un turista della birra;
  • il 16% ha ammesso di essere molto interessato ai diversi festival della birra organizzati all’estero;
  • il 14% ha dichiarato che vorrebbe scoprire di più sui birrifici artigianali esteri.
Dati importanti ed in continua crescita.

Birrovagare: l’organizzazione

Se la cosa ti interessa ma non sai da dove iniziare ti vogliamo subito mettere tranquillo.Come ogni tendenza che si rispetti, anche il turismo della birra ha attirato moltissima attenzione dando vita anche a veri e propri itinerari turistici studiati su misura.Ormai ogni agenzia di viaggio e tour operator ha diverse offerte che rispondo a tutte le diverse esigenze che potresti avere.In linea di massima, comunque, ti possiamo dire che la maggior parte dei migliori birrifici artigianali si trovano:
  • Regno Unito
  • Germania
  • Francia
  • Svizzera
  • Italia
Ebbene si, c’è anche il Bel Paese nei primi cinque della classifica.Tra i più gettonati ci sono i diversi festival della birra europei che hanno un’enorme successo e che attirano giovani, e non solo, da tutto il mondo.Tra tutti OktoberFest che ha luogo vicino a Monaco. Impossibile tu non l’abbia mai sentito nominare se sei un amante della birra.Interessanti anche Italia Beer Festival di Milano ed il Birraio dell’anno a Firenze.Un’ultima chicca che ti vogliamo lasciare è quella della fontana di birra in Slovenia che è assolutamente da visitare almeno una volta nella vita.