Vacanze 2020 all’insegna delle località italiane

Per le vacanze 2020 le varie indagini condotte non lasciano dubbi: gli italiani, complice anche l’attuale pandemia da Coronavirus e le misure anti-Covid, hanno deciso di optare per mete italiane.

Del resto, il nostro Bel Paese, non ha nulla da invidiare a località più esotiche e dal fascino arcaico: acque cristalline e monumenti storici a cielo aperto, l’hanno resa da sempre famosa e invidiabile in tutto il mondo.

Che si prediliga mare o montagna non si ha che l’imbarazzo della scelta, tuttavia, ciò che emerge è la voglia di sentirsi al sicuro e quindi in molti stanno optando anche per vacanze un po’ insolite come il noleggio di una barca, o l’affitto di ville private magari dotate di piscina.

Le mete per un’estate all’insegna della sicurezza

Le parole d’ordine di quest’anno saranno dunque, relax e tranquillità, magari prediligendo mete non ancora prese d’assalto dal turismo e luoghi ancora incontaminati.

Tra le varie località italiane tra le quali scegliere, per una vacanza tranquilla se ne distinguono 3:

  • il Roero in Piemonte,
  • la costa toscana,
  • la Val Badia.
Una delle mete più affascinanti e ad ancora non molto frequentate è la zona del Roero in Piemonte. Nello specifico questa zona si colloca a nord di Alba, ovvero in provincia di Cuneo, tra le basse colline dell’Astigiano e la pianura di Carmagnola, ovvero sulla riva sinistra del fiume Tanaro.

Ciò che la rende unica è il suo paesaggio collinare ancora incontaminato e che si distingue per la presenza di enormi distese di vigneti: non a caso è rinomata per l’elevata qualità di vini che vengono prodotti.

Ovviamente accanto ai vini, si possono ammirare città incantevoli come Bra con il suo caratteristico centro storico pieno di botteghe che vendono prodotti del territorio da poter degustare come il noto formaggio “Castelmagno” o la “salsiccia di Bra” realizzata con carne magra di vitello e pancetta di maiale.

La costa toscana e la Val Badia

La Toscana è una terra che non smette mai di stupire: immense distese collinari, alle quali si affiancano acque così limpide che sembra di essere in un’altra regione.

Infatti accanto al rinomato parco naturale della Maremma, nota località turistica in provincia di Grosseto, non ci si potrà lasciar scappare Castiglione della Pescaia, antico villaggio di pescatori che si trova arroccato su un promontorio a picco sulla costa maremmana.

E se si vuol godere di un tramonto da sogno, non resta che andare nella frazione di Punta Ala, che presenta due chilometri di spiaggia libera caratterizzata da acque cristalline ed incastonata tra querce e pini da dove, in giornate nitide è possibile vedere anche l’isola d’Elba.

Per chi invece, predilige mete più fresche, potrebbe optare per la Val Badia che si trova in Alto Adige, sul rio Gadera. I suoi abitanti sono denominati ladini, popolazione che abitava sparsa tra le varie vallate e che occupava uno vasto spazio sulle Alpi, che andava dalla Svizzera al mare Adriatico.

Il loro nome deriva dalla lingua che questi parlavano incrocio tra il latino dei romani e le prime popolazioni che abitarono le Dolomiti, i reti.

Ad oggi la zona è nota soprattutto in quanto area dedicata agli sport invernali, mentre d’estate ci si può dedicare al trekking o a passeggiate in bicicletta.

Grande importanza riveste la produzione ortofrutticola e casearia che è poi alla base dell’attività turistica e per chi si appropinqua ad effettuare una bella passeggiata tra le vallate, numerosi sono i locali che preparano dei veri e propri cestini da picnic per pranzare in montagna.