Tour alla scoperta dei vini salentini: Negramaro e Primitivo

Che la Puglia sia una terra meravigliosa è cosa nota e che il Salento sia una delle zone preferite dai turisti provenienti da ogni parte del mondo è altrettanto noto. Una cosa è certa: chi decide di organizzare un soggiorno di Salento se, da una parte, ha come obiettivo quello di scoprire ogni angolo di una zona che ha decisamente molto da offrire dal punto di vista naturalistico.

Panorami mozzafiato, spiagge di sabbia bianchissima e piccoli paesi tutti da scoprire: sono questi solo alcuni dei valori aggiunti del Salento. La zona, però, è conosciuta e apprezzata anche per le moltissime specialità locali oltre che per i vini locali.

Tra questi ci sono, ad esempio, il Negramaro e il Primitivo. Ma vediamo di scendere più nel dettaglio per scoprire come organizzare un tour alla scoperta dei vini salentini.

Negramaro e Primitivo: le eccellenze salentine

Gli amanti del buon vino che hanno deciso di organizzare un tour in Salento sapranno che proprio in questa terra vi sono i più importanti produttori di vino d’Italia. Per tale ragione, non si deve assolutamente perdere l’opportunità di andare alla scoperta dei meravigliosi vitigni e, ovviamente, di degustare i vini locali.

Come detto poco sopra, i vini più noti prodotti in Salento sono il Negramaro e il Primitivo. In entrambi i casi, abbiamo a che fare con prodotti rigorosamente autoctoni conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. I tour alla scoperta dei vini salentini sono perfetti sia per gli esperti del settore che per gli appassionati che vogliono saperne di più in fatto di vino e hanno intenzione di muovere i primi passi partendo proprio dal Salento e dai suoi prodotti.

I vini salentini

Un aspetto da non sottovalutare i riferimento ai tour alla scoperta dei vini salentini riguarda il fatto che gli interessati, oltre a degustare prodotti tipici locali del calibro del Negramaro e del Primitivo, hanno la possibilità di conoscere la zona prenotando servizi extra come, ad esempio, le visite guidate.

Allo stesso modo, si può procedere con al prenotazione di bed and breakfast o alberghi che mettono a disposizione di tutti i clienti guide esperte per andare alla volta di tutte le meraviglie del territorio. In buona sostanza, chi vuole partire per il Salento per andare a scoprire le caratteristiche peculiari dei vini che vengono prodotti in quella zona, non deve assolutamente lasciarsi scappare l’occasione di conoscere angoli di Salento che rimarranno a lungo nel cuore e nella mente.

In ultimo, è utile precisare che tutte le stagioni sono perfette per organizzare un viaggio in Salento ma che, senza alcun dubbio, l’autunno e la primavera sono le migliori per chi ha intenzione di dedicare il proprio tempo ai percorsi del vino.

Dove dormire in Salento

In fatto di strutture ricettive, in Salento c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Bed and breakfast, alberghi, strutture extra-lusso ma anche agriturismi e campeggi sono sparsi in tutto il territorio in modo tale da riuscire ad andare incontro alla perfezione ad ogni genere di esigenza. Sia che si abbia intenzione di organizzare un week-end con la propri dolce metà che organizzare una vacanza all’insegna del lusso, in Salento ce n’è davvero per tutti i gusti.