Australia: La natura all’interno di Sydney

Alla scoperta dell’aspetto naturalistico nella più grande città australiana

Il punto forte dell’Australia è agli occhi di tutti la natura, in molti decidono di partire all’avventura curando gli aspetti naturalistici del viaggio con destinazione la terra dei canguri, ma è anche vero che nonostante i grandi parchi, deserti e l’oceano esistono anche città enormi, delle vere e proprie metropoli come Sydney, la più grande delle città australiane.
Nonostante sia una città importante sul territorio australiano però anche Sydney nasconde un aspetto naturalistico e selvaggio un po’ più nascosto, ma comunque presente.

In questo articolo parleremo proprio di alcune zone più nascoste di Sydney, cercando di racchiudere più aspetti di questa grande città.
La guida su tipintravel di Sydney cita molti di questi luoghi dedicandogli articoli più dettagliati che vi consigliamo di leggere qualora vorreste approfondirli scoprendo più informazioni prima di visitarli.

Iniziamo ora la scoperta di questi fantastici luoghi immersi nella natura.

 

Manly Beach

Manly è una piccola zona collocata nella zona di fronte alla grande opera house che contiene nel lato più nascosto una lunghissima spiaggia che ricorda vagamente quella più famosa di Bondi Beach.
La sua particolarità sono le grandi onde a disposizione per i surfisti che ogni giorno popolano questa bellissima spiaggia e l’oceano che la bagna.
La spiagga è denominata Manly Beach per via della sua collocazione nella zona di Manly, questa parola per gli aborigeni significa “coraggioso” e venne dato questo nome alla zona proprio per il grande coraggio dimostrato dagli abitanti aborigeni nel momento in cui dovettero difendere questa parte di Sydney dalla conquista.
Per arrivarci è possibile prendere un traghetto dalla stazione di circular quay, la principale di Sydney, in alternativa ci si può arrivare in auto passando per l’Harbour bridge

 

Bondi to Coogee walk

Questa non è una zona ma in realtà una vera e propria esperienza naturalistica da vivere a Sydney a costo zero.
Si tratta di una lunga passeggiata di circa 4 chilometri da percorrere in tutta tranquillità partendo da Bondi Beach oppure da Coogee beach, denominata dagli abitanti di Sydney “Bondi to Coogee walk”.

Si tratta come dicevamo di un’esperienza quasi unica nel suo genere, si parte da una spiaggia famosa come quella di Bondi e si arriva fino a Coogee, un’altra grande spiaggia australiana, in questo percorso però si costeggia l’oceano passando tra scogliere altissime, percorsi pedonali, spiagge minori, calette di surfisti e pensate perfino in mezzo ad un cimitero.
Non un cimitero qualunque ma tra i più famosi dell’Australia dove vengono sepolti i vip australiani e persone di grande interesse pubblico, la particolarità di questo cimitero è che si rivolge esattamente di fronte alle grandi onde dell’oceano creando uno scenario surrealistico.
Questa passeggiata è un’avventura che vi farà vivere in modo totalmente diverso la visita di Sydney.

 

Acquari e zoo di Sydney

Anche nel cuore della città in realtà sono presenti tanti posti che tentano di portare i turisti più cittadini alla natura selvaggia dell’Australia. In particolare sono presenti due acquari e diverse strutture con animali.
I due acquari principali che vale assolutamente la pena visitare sono collocati nel pieno della città, uno si trova esattamente vicino al quartiere The Rock, denominato Wild Life acquarium, dove è possibile vedere squali, tartarughe e tantissime specie di pesci diverse, il secondo invece si trova nella zona di Manly citata all’inizio dell’articolo, anche qui sono presenti animali fantastici ma qui è possibile vedere anche tipi particolari di meduse e molluschi, tra cui la medusa più velenosa del mondo, ovviamente chiuse in appositi acquari protettivi.
Allo stesso modo però sono presenti anche diversi zoo, i principali di Sydney sono due, il primo è collocato a pochi metri dall’acquario Wild Life nella zona di “The Rock”, la sua particolarità sono i koala, canguri, ragni e soprattutto la possibilità di entrare in una zona all’aperto chiusa da grandi reti dove si può camminare in mezzo a centinaia di farfalle libere che si poseranno su di voi senza indugi.
Il secondo è invece il più grande ed affascinante di Sydney ovvero il Taronga Zoo, per arrivarci è necessario prendere un traghetto da circular quay ed è consigliato dedicarci un’intera giornata in quanto è dispersivo e sono presenti diversi spettacoli durante tutta la giornata distribuiti nelle varie zone dello zoo. La particolarià di questo zoo è la possibilità di ritrovarsi in ogni momento dei piccoli scorsi che recano una vista fantastica sul panorama della baia di Sydney con in primo piano animali selvaggi portando così ad avere natura e metropoli in un unico scenario.

Concludendo l’articolo vogliamo segnalare che in realtà sono presenti anche altri parchi fantastici che possono nascondere scenari naturalistici nel cuore della città come ad esempio il parco olimpico di Sydney o il centennial park, così come piccole attrazioni nascoste quali possono essere i giardini botanici di sydney oppure il giardino cinese di fronte a the rock, Sydney è vero che rappresenta la più grande città australiana, per molti addirittura creduta la capitale, ma è anche vero che nasconde tanti aspetti naturalistici per i visitatori più selvaggi che non vogliono rinunciare ad un po’ di natura vista da vicino senza allontanarsi troppo dalla città.