Divertirsi in Vacanza a bordo del Quad

Guidare un quad può sembrare estremamente facile, ma è davvero così?

Durante gli ultimi anni questi mezzi, sorti dapprima sul territorio americano, hanno incrementato una richiesta di mercato sempre crescente. La sua caratteristica principale fa del quad un incrocio tra un fuoristrada 4×4 e una classica motocicletta da strada, alternando un’aderenza su percorsi di guida classici e sentieri da cross. La sua versatilità lo rende inoltre un mezzo universale, adatto ai bambini, ai giovani, agli adulti, disponibile in diversi modelli, versioni e alla portata di qualsiasi portafoglio.

Tutti i quad provvisti di motore devono essere inoltre dotati di un’assicurazione, proprio come un qualsiasi altro mezzo che si presta all’utilizzo su strada. L’assicurazione pevista per il quad permetterà così di tutelare il guidatore, il suo proprietario, le eventuali terze persone in caso di incidente. Come una comune RCA l’assicurazione provvederà a risarcire i danni di responsabilità civile attraverso la polizza. I modelli per bambini saranno ovviamente esonerati da questa tipologia di assicurazione, che prevederà l’obbligo di sottoscrizione in caso di quad per i ragazzi a partire da 16 anni, in possesso della patente A.

Come si guida un quad relativo di frizione e freno motore? L’eseprienza in sella a questo mezzo può risultare estremamente pericolosa se improvvisata come un semplice gioco, vediamo insieme a Quad Atv Online come guidare un quad senza pericoli e senza stupidi rischi.

 

COME SI GUIDA UN QUAD

Ancor prima di sedersi in sella a un quad sarà necessario conoscere e rispettare le norme basilari di sicurezza che prevono l’utilizzo di: casco, guanti e stivali da motociclista, al fine di riuscire a ripararsi dai possibili urti. Per gli sportivi professionisti invece l’obbligo sarà estesto alla tuta da gara e alle rispettive protezioni aggiuntive per il petto.

Alcuni quad dispongono di una leva per l’accensione che sarà sufficiente alzare verso l’alto, mentre altri si servono di un classico manubrio. I classici quad dispongono di marce, frizione e freno che si dovranno quindi conoscere a fondo prima di spingersi su strada. A tal proposito ricordiamo che per mettersi alla guida di un quad sarà necessario disporre di un’apposita patente prevista nella A per i ragazzi che hanno compiuto 16 anni e dalla B per tutti gli altri guidatori.

Come si guida un quad con frizione? Nei modelli con leva la frizione e il freno risultano estremamente semplici da manovrare, sollevando e rilasciando la stessa per cambiare di marcia; mentre la seconda versione standard si serve del cambio nel classico modo.

Durante la pratica con il quad sarà fondamentale conoscere a fondo e prendere confidenza con la frizione, al fine di evitare ogni possibile spiacevole inconveniente che potrebbe risultare pericoloso per se stessi e per gli altri. Trattandosi di un mezzo a quattro ruote più simile ad una motocicletta rispetto a un 4×4 non sono da escludersi episodi di ribaltamento se utilizzato nella maniera scorretta.

Un’insufficiente preparazione comporterà lo spegnimento del mezzo, proprio come avviene durante per qualsiasi altro mezzo dotato di frizione. Inoltre bisognerà conoscere a fondo il percorso stradale e la prestanza del battistrada e delle ruote, la resistenza in salita e il corretto dosaggio del freno a motore durante i percorsi in discesa. Stabilito questo, l’esperienza di guida su un quad può rivelarsi del tutto positiva e sensazionale.